Liceo Scientifico opz. Scienze Applicate (Percorso Quadriennale)

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, ha pubblicato  l’elenco delle 100 scuole secondarie di secondo grado ammesse alla sperimentazione dei percorsi quadriennali, secondo quanto previsto dall’Avviso pubblico emanato lo scorso 18 ottobre dal MIUR e aperto a indirizzi liceali e tecnici.

Le 100 scuole ammesse con il decreto  sono così distribuite: 44 al Nord, 23 al Centro, 33 al Sud. Si tratta di 75 indirizzi liceali e 25 indirizzi tecnici. Sono 73 le scuole statali, 27 quelle paritarie.

Ogni scuola potrà attivare una sola classe sperimentale.

Cos’è il Liceo Scientifico op. Scienze Applicate Quadriennale?

  • E’ un percorso incentrato sulla Innovazione metodologica – didattica orientato all’inserimento in un contesto globale dei nostri Studenti.
  • Nel piano di studi sono inserite attività pluridisciplinari laboratoriali (Informatica-Scienze; Matematica-Informatica; Fisica-Chimica) che consentiranno di recuperare la bontà dell’apprendimento  già sperimentata al Rosatelli negli anni dei Licei Scientifici Tecnologico e Biologico.
  • La riduzione di un anno di studio, in linea con i Paesi Europei, si realizza attraverso una didattica innovativa che si avvale di piattaforme di e-learning, tutoraggio a distanza, utilizzando tra le varie tecnologie il flipteaching, il debate, il webquests, il problem solving.

Perché un Liceo Quadriennale?

  • Perché il tempo è una variabile critica e le dinamiche competitive globali hanno ritmi e linguaggi che richiedono giovani pronti a cogliere le sfide;
  • Perché non c’è ragione di  demonizzare l’eccellenza e non premiare la meritocrazia;
  • Per orientare i giovani verso il cambiamento;
  • Per la necessità di superare il gap che si è creato nel nostro sistema educativo tra la scuola ed il mondo del lavoro.

Qual è il modello formativo?

  • Centralità dello studente e valorizzazione del talento di ognuno in una prospettiva di differenziazione e di merito;
  • Apertura a metodologie innovative;
  • Acquisizioni da parte dello studente delle soft skills, abilità facilmente esportabili da un contesto di studio o di lavoro ad un altro;
  • Stretta cooperazione e pianificazione mensile tra i docenti  per il monitoraggio dei risultati  di apprendimento;
  • Attività extracurricolari per  potenziare le competenze;
  • Costituzione di una Agorà virtuale  nella piattaforma e-learning della Scuola come luogo di incontro e di coinvolgimento sempre più attivo di studenti ed insegnanti

QUADRO ORARIO